Storie di Successo

 

Progetti dell’IIS “DON GAVINO PES”

 

StappAmbiente

 
L’ISTITUTO “DON GAVINO PES” CON IL PROGETTO STAPPAMBIENTE HA IDEATO UN SISTEMA DI RECUPERO E RICICLO DEL SUGHERO ALTRIMENTI DESTINATO A FINIRE FRA I RIFIUTI INDIFFERENZIATI. NASCE COSI’ UN CICLO VIRTUOSO CHE INCORAGGIA CITTADINI E AZIENDE ALLA DIFFERENZIAZIONE DEI PRODOTTI A BASE DI SUGHERO IN NOME DELLA SOSTENIBILITA’ AMBIENTALE link Descrizione Progetto IPIA CALANGIANUS

[mk_moving_image src=”” axis=”vertical” align=”center” title=”alt text” link=”link url”]

 

 

 

Progetto Murales 2019-20: il Pes a caccia di talenti.

SCARICA BROCHURE PROGETTO

 

Il progetto prevede la intitolazione di ogni aula della sede ITCG a un personaggio del mondo artistico-culturale dello spettacolo, locale, nazionale, estero, che si sia particolarmente distinto negli impegni di educazione e di formazione.

Il progetto, che ha visto la genesi nella fase di progettazione nei mesi di novembre e dicembre, proseguirà con la realizzazione di tele dipinte, di bozzetti, di cartelloni, di ricerche storico-letterarie, di catalogazione di opere, di analisi della diffusione delle idee progettuali o letterarie e musicali tra i giovani nel contesto non solo locale, con la finalità di creare un percorso museale che sarà inaugurato con l’inizio dell’anno scolastico 2020-21.

Il Progetto, inserito all’interno di una più ambiziosa progettazione che reca il nome di “Classe si diventa”, appare quanto mai foriero di risultati positivi vista la necessaria collaborazione che i gruppi classe sono chiamati a sviluppare all’interno delle classi virtuali ed intende proporre un modello educativo in grado di promuove la conoscenza basandosi sulla scoperta, incentivando la curiosità e la creatività attraverso il contatto diretto con l’arte.

Il Progetto si fonda, principalmente, su attività laboratoriali basate sul “fare per capire” e sul “fare per conoscere e conoscersi” attraverso la sperimentazione diretta, le tecniche e le regole delle arti, alternando momenti di riflessione guidata, di scrittura creativa e di operatività grafico-pittorica.

Si realizzeranno testi informativi articolati in pannelli di sala, opuscoli, segnaletica, schede per l’osservazione e l’analisi di opere e luoghi, schemi per lo studio e comparazione tra beni storico-artistici. Le attività si baseranno su presentazioni dei contenuti per i quali il processo di apprendimento non avviene soltanto attraverso la memorizzazione di dati e testi ma attraverso la strategia della memoria visiva, favorendo la partecipazione e il coinvolgimento di studenti con bisogni educativi speciali.

La metodologia proposta, l’uso delle nuove tecnologie applicate alla didattica, la ricchezza del sistema storico artistico oggetto di studio, si presta ad un approccio interdisciplinare per favorire negli studenti la capacità di relazione e di lavoro in team. Verranno assunti dalle varie discipline diversi punti vista per una lettura integrata dei personaggi e delle loro opere.